Di recente abbiamo apportato alcune modifiche alla nostra Informativa sulla privacy a supporto delle nuove leggi sulla protezione dei dati dell’UE. Fai clic qui per saperne di più.

LA COLLABORAZIONE SCIENTIFICA CON ANDID, Associazione Nazionale Dietisti

Il Dietista oggi, in sinergia con gli altri operatori sanitari, svolge un ruolo sempre più rilevante nella promozione della salute dei cittadini e dei principi di un’alimentazione sana e bilanciata.logo andid.png

In quest’ottica, Almond Board of California e ANDID (Associazione Nazionale Dietisti) hanno attivato una collaborazione scientifica per contribuire a divulgare un’informazione corretta e basata sulle evidenze scientifiche in tema di consumo di mandorle nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata, con un focus particolare sul ruolo e sulle proprietà nutrizionali delle mandorle.

Gli italiani amano le mandorle ma non conoscono tutte le loro proprietà e benefici. Dal momento che la missione di ANDID è fornire ai consumatori informazioni corrette, per permettere loro di fare scelte informate e salutari in termini di nutrizione, siamo lieti di collaborare con Almond Board of California e contribuire ad accrescere la conoscenza sui benefici del consumo di mandorle” sottolinea l’Associazione.

Inserire 28g (circa 23) di mandorle in una dieta sana favorisce un apporto corretto di nutrienti importanti: proteine, grassi insaturi, vitamine, e calcio più fitosteroli. Gli italiani hanno nel loro DNA una delle diete più sane al mondo: la dieta mediterranea.

Le mandorle sono tra gli alimenti più studiati al mondo e Almond Board of California supporta da tempo numerosi studi scientifici per studiare le proprietà nutrizionali delle mandorle e i benefici per il benessere, un impegno che apprezziamo e che ci ha ispirato in questa collaborazione”, ha aggiunto l’Associazione.

Ci sono stati circa 160 paper pubblicati al momento, e vari studi in progress riguardanti i benefici del consumo di mandorle per la salute, su temi diversi, come diabete, malattie cardiovascolari, obesità, ipercolesterolemia e gestione del peso. Recentemente, si è anche scoperto che le mandorle potrebbero avere un ruolo favorevole sulla longevità, migliorare le capacità cognitive e prevenire la perdita di memoria.

Il cibo è parte integrante della cultura di un paese e le mandorle, un fondamento per la dieta mediterranea, hanno una lunga storia alle spalle, specialmente in Italia. Al momento, la ricerca scientifica sta esplorando nuove aree, confermando il valore delle mandorle: sarà di grande interesse capirne sempre meglio il potenziale e i benefici per la salute”, conclude l’Associazione.